Crea percorso fino qui Copia il percorso
Passeggiata Percorso consigliato

PENÌA - LORENZ - VERRA - PENÌA

Passeggiata · Val di Fassa
Responsabile del contenuto
APT Val di Fassa Partner verificato  Explorers Choice 
  • Foto: APT Val di Fassa
m 1700 1650 1600 1550 1500 1450 4,0 3,5 3,0 2,5 2,0 1,5 1,0 0,5 km
Passeggiate
difficile
Lunghezza 4,5 km
1:27 h.
146 m
202 m
1.695 m
1.493 m
Si parte dalla piazzetta centrale di Penìa per salire a destra della fontana sul Troi de Lorenz e uscire sui prati alle spalle dell'abitato. Si prosegue sulla strada, selciata nei punti di maggiore pendenza, che taglia il ripido pendio per raggiungere dapprima l’abitato di Lorenz, con la sua chiesetta, e quindi, un poco più a monte, quello di Vera. Si passa a destra della chiesetta dedicata alla Madonna de l’Aiut continuando sulla strada asfaltata e pianeggiante con una magnifica vista sull'imponente parete nord del Gran Vernel. Sulla sinistra, in alto, a qualche decina di metri dalla stradina, i ruderi di Insom testimoniano l'esistenza di un terzo nucleo abitativo. Si va sul piano lungo la strada asfaltata per raggiungere il torrente Ruf de Penìa, al di là del quale si va a destra per la comoda strada di ghiaia bianca, che in leggera discesa, si inoltra nel bosco. Si attraversa la radura prativa di Udàer scendendo verso la sottostante strada statale. La si segue verso destra per circa 150 metri sino al guardrail del ponte sul torrente Avisio. Si passa esternamente ad esso su ben evidente sentiero di fine ghiaia bianca. Entrati nel bosco lo si attraversa con percorso sinuoso, dapprima pianeggiante poi in leggera discesa. Allorché la discesa si accentua, tenendosi sempre sul tracciato principale, si raggiunge la strada asfaltata. Si risale fino ad attraversare il ponte, seguendo la strada provinciale ancora per una trentina di metri. Si entra a destra nel bosco su ben visibile sentiero che si snoda piacevole alla base dell’imponente parete nord del Gran Vernel, in leggera discesa, seguendo il corso del torrente Avisio. Poco oltre si incontra una passerella che porta verso l’antica segheria veneziana (una delle sezioni sul territorio del museo etnografico ladino). Il sentiero fa parte dell'interessante percorso didattico denominato "L'ega te cuna - l’acqua bambina", per conoscere le origini e il mondo dell’acqua. Si giunge poi in prossimità di una ponte sulla destra, lo si attraversa e si giunge nella parte bassa dell’abitato di Penìa dove si passa fra l’albergo Sonia a destra ed una bella casa rurale con fienile a sinistra, fino a raggiungere la strada principale. In alternativa, non si attraversa il ponte ma si prosegue sul sentiero e ci si congiunge al percorso Canazei - Pènt de la Roa - Molin - Penìa - Canazei.

Consiglio dell'autore

Si consiglia l'utilizzo di bastoncini da trekking.
Immagine del profilo di Azienda per il Turismo della Val di Fassa - © All rights reserved
Autore
Azienda per il Turismo della Val di Fassa - © All rights reserved
Ultimo aggiornamento: 14.08.2020
Difficoltà
difficile
Impegno fisico
Paesaggio
Punto più alto
1.695 m
Punto più basso
1.493 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Tipo di strada

Asfalto 0,63%Sentiero naturalistico 32,80%Sentiero 60,47%Strada 6,06%
Asfalto
0 km
Sentiero naturalistico
1,5 km
Sentiero
2,7 km
Strada
0,3 km
Mostra il profilo altimetrico

Indicazioni sulla sicurezza

Per le escursioni in montagna scegli itinerari in funzione delle tue capacità fisiche e tecniche, documentandoti adeguatamente sulla zona da visitare.Se cammini in gruppo prevedi tempi di percorrenza in relazione agli escursionisti più lenti.

Di preferenza non intraprendere da solo un’escursione in montagna e, in ogni caso, lascia detto a qualcuno l’itinerario che prevedi di percorrere, ravvisando del tuo ritorno.

Informati sulle previsioni meteo e osserva costantemente lo sviluppo del tempo.

Nel dubbio torna indietro. A volte è meglio rinunciare che arrischiare l’insidia del maltempo o voler superare difficoltà di grado superiore alle proprie forze, capacità, attrezzature. Studia preventivamente itinerari alternativi di rientro.

Riporta a valle i tuoi rifiuti. Rispetta la flora e la fauna. Evita di uscire inutilmente dal sentiero e di fare scorciatoie. Rispetta le culture e le tradizioni locali ricordandoti che sei ospite delle genti di montagna.

Consigli e raccomandazioni aggiuntive

Azienda per il Turismo della Val di Fassa

Strèda Roma, 36

38032 Canazei (TN)

Tel. +39 0462 609500

info@fassa.com

www.fassa.com

Partenza

PENÌA DI CANAZEI (STRÈDA DE TREVE - PIAZZETTA) (1.552 m)
Coordinate:
DD
46.458557, 11.798306
DMS
46°27'30.8"N 11°47'53.9"E
UTM
32T 714878 5148803
w3w 
///temere.secoli.aprirci

Arrivo

PENÌA DI CANAZEI (STRÈDA DE CIAMP TRUJAN)

Direzioni da seguire

Si parte dalla piazzetta centrale di Penìa per salire, a destra della fontana, su Troi de Lorenz.

Raggiunta la statale, la si attraversa e si risale Strèda de Treve per ritornare al punto di partenza. In alternativa, si segue la strada statale fino all’altezza dell’Hotel Agomer. Si imbocca Strèda dò Veisc, sulla destra, che scende verso il paese di Canazei. Presenza di fontane lungo il percorso.

Nota


Vedi tutte le segnalazioni sulle aree protette

Mezzi pubblici

Linee trasporto pubblico Trentino Trasporti - Val di Fassa:

linea n. 101 Canazei - Cavalese - Trento

linea n. 104 Cavalese - Ora - Trento

linea n. 123 Moena - Passo San Pellegrino - Falcade

Linee trasporto pubblico SAD - Val di Fassa:

linea n. 180 Pozza di Fassa - Vigo di Fassa - Passo Carezza - Bolzano

linea n. 471 Passi Dolomitici (Passo Sella, Passo Gardena, Passo Campolongo, Passo Pordoi, Passo Fedaia). Servizio attivo solo in estate

Come arrivare

Porte d'accesso principali alla valle provenendo dall'A22, autostrada Modena-Brennero:

- uscita Ora/Egna, S.S. 48 delle Dolomiti - Passo San Lugano - Val di Fiemme - Val di Fassa (distanza km 45). Dalla circonvallazione di Moena (zona artigianale) verso Canazei;

- uscita Bolzano Nord, S.S. 241 Grande Strada delle Dolomiti - Passo Carezza -Vigo di Fassa (distanza km 40). Da Vigo verso nord in direzione di Canazei, verso sud in direzione Soraga di Fassa e Moena;

Altri accessi alla Val di Fassa:

- dall'autostrada A27 (Venezia), uscita Belluno/Ponte nelle Alpi, S.S. 203 per Agordo e S.P. per Agordo e S.P. 346 del Passo San Pellegrino - Moena (Val di Fassa).Dalla circonvallazione di Moena verso Canazei;

- dall'autostrada A27 (Venezia), uscita Belluno/Ponte nelle Alpi, S.S. 203 per Agordo e S.P. per Agordo/Alleghe/Rocca Pietore. S.P.641 del Passo Fedaia - Canazei;

- provenendo da Arabba, S.S.48 del Passo Pordoi - Canazei;

- dalla Val Gardena, S.S.242 Passo Sella - Canazei.

Coordinate

DD
46.458557, 11.798306
DMS
46°27'30.8"N 11°47'53.9"E
UTM
32T 714878 5148803
w3w 
///temere.secoli.aprirci
Come arrivare in treno, in auto, a piedi o in bici.

Attrezzatura

Provvedi ad un abbigliamento ed equipaggiamento consono all’impegno e alla lunghezza dell’escursione e porta nello zaino l’occorrente per eventuali situazioni di emergenza, assieme ad una minima dotazione di pronto soccorso.

Domande e risposte

Fai la prima domanda

Vuoi chiedere una domanda all'autore?


Recensioni

Condividi la tua esperienza

Aggiungi il primo contributo della Community


Foto di altri utenti


Difficoltà
difficile
Lunghezza
4,5 km
Durata
1:27 h.
Salita
146 m
Discesa
202 m
Punto più alto
1.695 m
Punto più basso
1.493 m
Percorso ad anello Panoramico

Statistiche

  • Contenuti
  • Mostra immagini Nascondi foto
Funzioni
2D 3D
Mappe e sentieri
Lunghezza  km
Durata : ore
Salita  mt
Discesa  mt
Punto più alto  mt
Punto più basso  mt
Muovi le frecce per aumentare il dettaglio